Dal 1894 storia di olio e di famiglia

Una storia imprenditoriale che tocca tre secoli

La famiglia Barbera lavora nella produzione di olio d’oliva dalla fine dell’Ottocento. La storia imprenditoriale della Manfredi Barbera & Figli, intensamente legata alla Sicilia agricola e rurale e alla città di Palermo, è parte integrante della cultura d’impresa di questa terra. Interprete moderno della cultura millenaria della coltivazione dell’olivo in Sicilia, la famiglia Barbera può vantare una lunga e prestigiosa storia aziendale. Gli inizi  risalgono al lontano 1888 quando la famiglia Barbera si sposta da Menfi, in provincia d’Agrigento, a San Lorenzo ai colli, nei pressi di Palermo, decidendo di porre la propria residenza in una cascina di caccia del ‘600, già dimora del principe di Buonfornello. Lì, su più di 300 ettari di terreno, comincia la coltivazione di agrumeti ed uliveti che presto producono frutti apprezzati in tutto il mondo. Il business dell’olio prende presto il sopravvento su quello degli agrumi. Lorenzo Barbera è il capostipite della famiglia, avvia la propria azienda agricola giungendo da subito ad ottimi riscontri sul mercato. Nel 1894, da un importante sodalizio con i Florio (una delle dinastie imprenditoriali più potenti e in vista di quel tempo) nasce la società “Oleifici Siciliani”.Da questa data prende inizio la lunga e fortunata storia dell’olio siciliano di qualità nel mondo.
Da allora i prodotti ottengono diversi importanti riconoscimenti, sia a livello nazionale che internazionale, a partire dal 1900, storica data in cui Lorenzo Barbera, all’Esposizione Internazionale di Parigi, vince ben quattro medaglie d’oro e altre due al Grand Prize di Saint Louis negli Stati Uniti, appena 4 anni più tardi. Grazie alle conseguenti richieste del mercato viene ulteriormente incrementata la produzione dell’olio e si stringono rapporti commerciali con le aziende agricole confinanti. Nel 1910 il testimone passa al figlio Manfredi senior che dà nuovo impulso alla produzione e commercializzazione del prodotto. A lui si devono alcune tra le più originali e riuscite innovazioni tra cui il primato di aver introdotto nel 1916 – primo nel mondo – la bottiglie di vetro per la commercializzazione dell’olio d’oliva, fino ad allora confezionato in semplici fusti.
Negli anni ’60 Manfredi Sr. mette a punto un’altra novità per il mercato: “l’olio mosto” non filtrato, naturale, così come appena uscito dalla macina, imbottigliato dopo naturale decantazione. Da questo momento in poi l’azienda prende l’attuale denominazione di “Manfredi Barbera & Figli S.p.A.”. Nel frattempo ad affiancare Manfredi senior entra in azienda il giovane figlio Lorenzo detto Renzino, terza generazione della famiglia. A lui, poeta eccellente, ma dal solido legame con la terra e le tradizioni, si devono le lungimiranti scelte nel marketing e nella comunicazione.

Presente e Futuro – Gli albori della quinta generazione
La storia della famiglia Barbera ci porta fino ad oggi e vede protagonista Manfredi Barbera, rappresentante della quarta generazione di questa storica famiglia dell’olio d’oliva della Sicilia che, da oltre vent’anni, conduce con passione ed intuito l’azienda, coniugando l’amore per la tradizione con l’apertura a tutte le opportunità offerte dalla tecnologia moderna. Tenendo principalmente al perfezionamento della qualità dell’olio ed alla internazionalizzazione dell’azienda, sono sue le vincenti intuizioni sulla diversificazione dei prodotti e sull’accattivante ed originale appeal del packaging.
Oggi passione, territorio, intraprendenza sono gli ingredienti che hanno fatto dei prodotti dell’azienda Barbera i veri ambasciatori della qualità della Sicilia nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.